27/03/11

Combattere e abbattere il potere in mano a pochi

E' oramai il problema mondiale numero uno, se in tutti i paesi ci sono sempre più gravi problemi sociali ed economici per la stragrande maggioranza dei cittadini, la causa principale è ovunque la stessa: il potere in mano a pochi. Non importa se viene conquistato con la violenza delle armi o con l'inganno delle urne, il risultato è sempre lo stesso; il potere trasforma le persone, fa perdere il contatto con la realtà e li porta a porsi come scopo principale di vita quello di godere di ingiusti privilegi e del ruolo di imporsi sugli altri, di solito rendendogli la vita un inferno. Poco importa se li porta a rinnegare completamente se stessi e a tradire spudoratamente chi aveva creduto in loro e li aveva sostenuti anche agguerritamente in nome di un programma che poi diventa puntualmente carta straccia.
La sfida principale di questo millennio, per costruire una società ove ogni singolo essere umano possa aver garantito il diritto a una vita dignitosa, è quella di cambiare radicalmente le regole nel gestire la società.
La delega, per via violenta o pacifica, del potere nelle mani di poche persone, deve assolutamente cessare al più presto possibile.
Un' ipotesi di cambiamento è quella di lavorare per creare una nuova realtà ove non ci sia nessuna delega di potere o attribuzione di ingiusti privilegi, ma sia permesso a tutti i cittadini di lavorare insieme nel pieno rispetto reciproco per risolvere al meglio, nell'interesse di tutti, gli attuali problemi, e per perseguire e raggiungere al più presto nuovi livelli di benessere sociale e qualità della vita per tutti.

Read more...

26/03/11

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare

Oggi 26 marzo 2011, grande manifestazione a Cagliari contro le centrali nucleari, circa 4000 persone presenti. Senza dubbio è un grande passo avanti da parte dei sardi, che finalmente si muovono per dire no ad un gravissimo temuto e dannosissimo abuso nei loro confronti.
Ma quandè che i sardi decideranno di agire anche contro la partitocrazia di qualsiasi colore essa sia che è pure uno dei principali gravissimi mali che ci sia. La politica finora portata avanti dai partiti che in pratica svolge la funzione di eleggere persone inadeguate a gestire gli interessi dei sardi in maniera irresponsabile, è la causa principale dell'attuale gravissimo disastro sociale ed economico, in fase di continuo aggravvamento per il quale si sta pagando un prezzo altissimo.

Read more...

Le Nostre vere Radici, quelle della grande civiltà Nuragica

Ricollegarci alle nostre radici per:
creare oggi una società ove l'interesse di ciascun Sardo prevvalga su l'interesse egoistico di pochi,
ove fare politica non significhi più ingannare il prossimo per sistemarsi sulla pelle degli altri,
ove scompaiano gli esagerati privilegi di chi vuole fare politica solo ed esclusivamente per percepirli.

Read more...

17/03/11

UNITA' DI SARDEGNA 150° anniversario

Per i Sardi delle isole e della penisola è arrivata l'ora di fare giustizia a se stessi e alla storia.
Nel 1861, dopo tante battaglie compattute dai valorosi Sardi, venne quasi ultimato il progetto di unificazione del regno di Sardegna.
Purtroppo ci furono dei personaggi, che riuscirono nello stesso anno a cambiare il nome del regno di Sardegna in regno d' italia, dal quale deriva la repubblica italiana odierna.
L'attuale civiltà di questa repubblica affonda le sue radici nella civiltà Nuragica e in quella dei Regni Giudicali Sardi, ove nel 1164 venne proclamato Re di Sardegna "Barisone II".
La gloriosa civiltà Nuragica risale a oltre 4000 anni fa, il Regno di Sardegna nel 1861 esisteva già da 697 anni.
E' assolutamente indispensabile, nell' interesse di tutti gli abitanti di questo paese oggi erroneamente chiamato repubblica d' Italia, cambiare il nome in REPUBBLICA di SARDEGNA.

Read more...

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare il 26/03/11

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare

Oggi 26 marzo 2011, grande manifestazione a Cagliari contro le centrali nucleari, circa 4000 persone presenti. Senza dubbio è un grande passo avanti da parte dei sardi.

leggi

UNITA' DI SARDEGNA 150° anniversario

UNITA' DI SARDEGNA 17/03/2011 150° anniversario

Per i Sardi delle isole e della penisola è arrivata l'ora di fare giustizia a se stessi e alla storia.Nel 1861, dopo tante battaglie compattute dai valorosi Sardi, venne quasi ultimato il progetto di unificazione del regno di Sardegna.

leggi

  © sardegnanotizie.org -PBT- by sn.o 2009

Back to TOP