22/04/12

Fiaccolata a Siliqua contro l'istigazione al suicidio

«Scusatemi, ma forse non è solo colpa mia»
 Purtroppo un'altra vittima  si è aggiunta ieri alla lunga lista di persone oneste, travolte dalla disperazione dopo aver usato tutte le loro energie per procurare alla loro famiglia i mezzi per sopravvivere - senza riuscirci, persone che di solito corrispondono a laboriosi ed esperti professionisti e lavoratori che hanno sempre svolto alla perfezione il loro lavoro, ma che tendono a incolpare se stessi per colpe che assolutamente non gli competono.
Ieri c'è stata a Siliqua una fiaccolata contro il sistema politico irresponsabile che "da fonti alternative ai media ufficiali" risulta faccia solo gli  interessi dei banchieri e multinazionali, che pensa solo a tassare le persone oneste pur sapendo che non sono in grado di pagare.
Lo stato stà chiedendo a un numero sempre maggiore di cittadini, di pagare più di quanto riescono a gudagnare, non si ferma neanche di fronte a chi dallo stato stesso è stato costretto a restare inattivo e non poter più guadagnare niente nè per se nè per la sua famiglia. Non si capisce con quale sfacciataggine chiedano di pagare a chi ha sempre fatto il proprio dovere, per una crisi che appare chiaramente  costruita ad arte, nel mentre che l'intera classe politica anzichè assumersi le proprie responsabilità e accettare di farsi carico delle proprie colpe e iniziare a pagare loro stessi nella persona di ogni singolo politico "i disastri che hanno causato", cercano solo scuse riguardo alle cause del disastro attuale e si preoccupano esclusivamente di come continuare a rendersi credibili invadendo e monopolizzando i media per confondere e distrarre da ciò che stà realmente accadendo.
La pazienza dei cittadini pare che oramai è finita e che è arrivata l'ora di creare una vera svolta per dire basta prima di tutto a questi suicidi che sempre più persone riconoscono come omicidi, ma soprattutto per creare una nuova realtà a misura di essere umano, nella quale non ci sia più nessuna possibilità per offenderne  la dignità - così come qualcuno stà spudoratamente faccendo.
Per creare una nuova società ove sia possibile far trionfare la vera giustizia e il pieno rispetto reciproco, prima di tutto,  per riconoscenza e in onore di chi ha dato la propria vita per colpe altrui.
Filmato manifestazione di ieri 21 aprile a Siliqua:

0 commenti:

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare il 26/03/11

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare

Oggi 26 marzo 2011, grande manifestazione a Cagliari contro le centrali nucleari, circa 4000 persone presenti. Senza dubbio è un grande passo avanti da parte dei sardi.

leggi

UNITA' DI SARDEGNA 150° anniversario

UNITA' DI SARDEGNA 17/03/2011 150° anniversario

Per i Sardi delle isole e della penisola è arrivata l'ora di fare giustizia a se stessi e alla storia.Nel 1861, dopo tante battaglie compattute dai valorosi Sardi, venne quasi ultimato il progetto di unificazione del regno di Sardegna.

leggi

  © sardegnanotizie.org -PBT- by sn.o 2009

Back to TOP