05/05/12

Referendum 6 Maggio CASTA!!!! anticasta????

 E' interessante un commento SU FACEBOOK sulla pagina:

verso un certo:  Fabio Deòt Ha-Shem Formato
Fabio Deòt Ha-Shem Formato----SCUSA VORREMO chiederti di toglierti la maschera per sapere prima di tutto chi sei. Poi che ruolo svolgi in questa tragicomica sulla pelle dei SARDI, Della CASTA anticasta, anche dello spetacollo ad esso collegato "l'onorevole sciupone", con la regia di Andrea Prato membro effettivo della CASTA e principale uomo di fiducia del capo della CASTA cappellacci, e con la collaborazione in via esclusiva di un'altro personaggio mario giordano collaboratore di spicco del CAPO dei CAPI della CASTA BURLEsquoni, ma scusa se la CASTA, voleva veramente autoeliminarsi ha tutti gli strumenti per farlo, era sufficiente che cappellaci minacciava di dimettersi e di mandare a casa tutti i consiglieri regionali se non approvavano una legge per ridurre il loro sconsiderato stipendio da. 20.000 euro al mese a 1000 euro al mese. scusa ancora!!Comunque complimenti siete riusciti ad arruolare anche i grilli o grillini.!! MA diteci la verità, SIAMO SU SCHERZI A PARTE?

Con un ultimo appello, qui di seguito esposto al quale diamo le nostre risposte con; Vorremo così rispondere:
Ultimo Appello di un gruppo così autodefinito:  "Movimento Referendario Sardo"

1-Che le Province, sino all’ultimo hanno speso i tuoi soldi in Tribunale per impedirti di fare i referendum e dirgli cosa pensi di loro e che tutti i Tribunali gli hanno dato torto!
Vorremo così rispondere: Che le province non vanno eliminate ma rese efficienti, possibilmente a costo zero. Tanti SARDI, anche ex emigrati, con tanta esperienza e con tante soluzioni in tasca, farebbero i consiglieri gratis.

2-Che il Palazzo, pur di lavorare contro i referendum e contro il quorum ha impedito di farli insieme alle elezioni amministrative, facendo spendere alla Regione (cioè a te!) un sacco di soldi in più.
Vorremo così rispondere: Che nella tragicomica della Casta!!!! ANTICASTA???? figurano persone di spicco legate alla stessa CASTA

3-Che di questi referendum sugli sprechi della politica tu parli ogni giorno al bar. Se non vai a votare, non fai un dispetto a loro, fai un dispetto a te stesso!
Vorremo così rispondere: In realtà questi referendum non modificano niente, anzi rafforzano la CASTA, che diminuendo di numero viene esageratamente rafforzata.

4-Che, per non farti andare a votare, hanno detto che i referendum non servono a niente e si sono dimenticati che il divorzio, l’interruzione di gravidanza, l’elezione diretta del Sindaco sono stati fatti grazie a referendum.
Vorremo così rispondere: Si, ma è molto strano questo intreccio tra casta e anticasta.


5-Che, per non farti andare a votare, hanno detto che i nostri referendum sono solo consultivi e non è vero. Se voti SI, il 7 maggio sono abrogate le “nuove” Province sarde e la legge che fissa lo stipendio degli onorevoli regionali.
Vorremo così rispondere: Anche se approvati, questi quesiti non migliorano per niente la situazione,


6-Che, per screditare i referendum, hanno insinuato che i promotori si arricchivano con i rimborsi: è una bugia, non c’è un euro di rimborso! Ringraziamo le migliaia di volontari che gratis hanno raccolto le firme e che il 6 maggio aiuteranno le nostre idee a vincere!
Vorremo così rispondere: Non sono questi i punti principali, che non li rendono credibili.


7-Che tu stesso ci hai detto che c’è stata “poca informazione”: chiediti il perché. Chi comanda vuole continuare a comandare, non ha piacere che tu voglia cambiargli le regole.
Vorremo così rispondere: Si, ma questo strano intreccio non convince per niente.


8-Ma ricordati soprattutto che in questa Sardegna ci hanno vissuto tuoi nonni e tu vorresti che ci vivessero tuoi nipoti. Invece così non si può più andare avanti. Domenica, SI CAMBIA, dipende solo da te!
Vorremo così rispondere: Domenica si cambia se i SARDI stanno a casa per non essere presi in giro, e si impegnano a fare tutte le azioni che serviranno per cambiare veramente la situazione, affinchè ci sia una vera svolta che permetta di fare finalmente gli interessi di tutti i SARDI ONESTI.


Read more...

03/05/12

Equitalia: OSTAGGI in sede di Bergamo provincia - in corso trattative

Uomo prende ostaggi in sede EQUITALIA nel bergamasco 

A Romano di Lombardia, un uomo armato di fucile che minaccia di suicidarsi nella sede di EQUITALIA

 Milano, 3 mag. (TMNews) - E' un impiegato di vecchia data dell'Agenzia delle entrate di Romano di Lombardia la persona presa in ostaggio da un uomo armato questo pomeriggio negli uffici locali dell'agenzia. A raccontarlo un collega uscito poco prima che il sequestratore arrivasse. Da quanto ricostruisce il testimone, l'uomo sarebbe entrato negli uffici dell'Agenzia delle entrate, che il giovedì pomeriggio è aperta al pubblico, dopo le 15. In quel momento erano presenti una quindicina di impiegati: sono stati fatti uscire tutti tranne uno, che ha trattenuto come ostaggio.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Treviglio che hanno avviato le trattative con il sequestratore. Stando al testimone, gli avrebbero proposto di liberare l'impiegato in cambio di un carabiniere ma l'uomo non ne ha voluto sapere: "Voglio tenere questo", sembra abbia detto. Il sequestratore pare sia in grosse difficoltà economiche e abbia ricevuto una serie di cartelle esattoriali da Equitalia, che non può pagare. A breve sul posto potrebbe arrivare il Gruppo intervento speciale dei carabinieri.

da SARDEGNA NOTIZIE :

 Prima o poi doveva succedere, e questo può rappresentare solo l'inizio.

Sul web, su facebook in particolare si rincorrono voci e opinioni intorno a questo argomento.

Sempre più onesti cittadini sono disperati, perchè senza nessuna fonte di reddito, ma equitalia sembra non avere nessun riguardo.

I suicidi di persone oneste che oramai non sapevano più cosa fare sono innumerevoli.

Dopo questo fatto ci sono serie possibilità di un radicale cambiamento nelle reazioni dei disperati.

 

 

Read more...

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare il 26/03/11

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare

Oggi 26 marzo 2011, grande manifestazione a Cagliari contro le centrali nucleari, circa 4000 persone presenti. Senza dubbio è un grande passo avanti da parte dei sardi.

leggi

UNITA' DI SARDEGNA 150° anniversario

UNITA' DI SARDEGNA 17/03/2011 150° anniversario

Per i Sardi delle isole e della penisola è arrivata l'ora di fare giustizia a se stessi e alla storia.Nel 1861, dopo tante battaglie compattute dai valorosi Sardi, venne quasi ultimato il progetto di unificazione del regno di Sardegna.

leggi

  © sardegnanotizie.org -PBT- by sn.o 2009

Back to TOP