28/02/13

ZONA FRANCA INTEGRALE 28-02-2013 aggiornamenti


Comunicato sull' incontro di oggi 28 febbraio 2013, che era previsto tra le ore 13:00 e 16:00 ma che è stato anticipato alle ore 11:30, tutto è comunque rinviato a domani 1 marzo alle ore 13:00.
Si fa presente che da parte del Movimento Artigiani e Commercianti Liberi Sardegna e del coordinamento dei Movimenti Civici per l' attivazione della ZONA FRANCA è gradita anche per domani la
massima partecipazione di tutti i Movimenti e di tutti i singoli cittadini Sardi,

Read more...

27/02/13

MESSAGGIO URGENTE!!!! PASSATE PAROLA!!!! L'UNIONE FA LA FORZA!!!!


Il Movimento Artigiani e Commercianti Liberi Sardegna, il coordinamento dei Movimenti Civici per l' attivazione della ZONA FRANCA, informano che:
OGGI 28 febbraio dalle ore 13:00 alle ore 16:00, presso il palazzo regionale in viale Trento il presidente Cappellacci dovrà sciogliere le ultime riserve per firmare gli ultimi atti definitivi per l'attivazione della ZONA FRANCA, dovrà decidere se firmare e mandare o meno la documentazione a Saras ed Enel per chiedere la distribuzione e fornitura di carburanti ed energia a prezzi esenti da tasse accise ed iva.
Pertanto esortano chi sarà libero domani pomeriggio, a recarsi a Cagliari per supporto gruppo pro Zona Franca e chiedono la massima partecipazione di tutti i Movimenti e di tutti i singoli cittadini Sardi, per dare la giusta pressione, per un evento che dovrà segnare una svolta storica nel sancire la piena attuazione del diritto dei Sardi e della Sardegna ad essere pienamente operativi come ZONA FRANCA.

Read more...

23/02/13

CHIARIMENTI RIGUARDO A COMUNICATI PRECEDENTI E A GIUSTIFICATE PREOCCUPAZIONI



Chiarimenti su stato di attuazione, ordinanza presidente Cappellacci, riguardante immediata applicazione esenzione accise carburanti da SARAS ed energia elettrica da ENEL.



Read more...

ZONA FRANCA INTEGRALE SUBITO - URGENTE - CONDIVIDERE - A TUTTI I SARDI E ORGANI DI STAMPA

COMUNICATO URGENTE DEI PATRIOTI SARDI
ZONA FRANCA INTEGRALE SUBITO
URGENTE - CONDIVIDERE - A TUTTI I SARDI E ORGANI DI STAMPA
Dopo l'ultimatum dato ieri al governatore Cappellacci riguardo la lettera di intimare agli organi competenti doganali, SARAS ed ENEL di mettere in commercio nella natzione SARDA i prodotti energetici esenti da iva ,accise e tasse doganali...considerato che questo non e stato fatto ,il governatore della Sardegna ancora una volta tradisce la volontà popolare espressa da oltre 280 amministrazioni comunali che pretendono l'attivazione della zona franca integrale...di conseguenza il popolo (PATRIOTI SARDI) si sente preso per il CULO e chiede già da subito spiegazioni a riguardo, presidiando il governatore in qualsiasi luogo ove esso si trovi per chiarimenti ..i sardi hanno diritto e non permettono che un servo delle lobby si prenda gioco della loro pazienza ,
ZONA FRANCA INTEGRALE SUBITO ...


Read more...

ZONA FRANCA INTEGRALE SUBITO incontro di ieri 22-02-2013 a GONNOSFANADIGA


Dal filmato emerge la giustificata rabbia dopo le ultime prese in giro da parte del presidente Cappellacci, che avrebbe già dovuto aver comunicato alla SARAS l' obbligo di effettuare da subito l' erogazione di carburanti esenti da accise e  dazi doganali in effettivo regime di ZONA FRANCA, diritto dei SARDI non rispettato da oltre 60 anni.
LA PAZIENZA DEI SARDI E' SICURAMENTE GIUNTA AL CAPOLINEA
D' ORA IN POI C'E' DA ASPETTARSI REAZIONI INCONTROLLATE DI ESASPERAZIONE
MOLTI SARDI SICURAMENTE STANNO GIA' DECIDENDO DI DIRE BASTA

Secondo filmato

Read more...

22/02/13

ZONA FRANCA INTEGRALE agire subito PATRIOTI SARDI

Lettera dei PATRIOTI SARDI che incitano all' azione immediata:

ZONA FRANCA INTEGRALE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ATTENZIONE A TUTTI I PATRIOTI SARDI,,
MANCANO UN GIORNO E MEZZO ALLE ELEZIONI ,E ANCORA UNA VOLTA I SERVI DI ROMA GIOCANO A FARE I PRESTIGIATORI,IL MISTER CAPELLACCI CIRCA DUE SETTIMANE FA INVIO DIETRO PRESSIONE DEL POLO,COMITATI SPONTANEI PRO ZONA FRANCA INTEGRALE,273 AMMINISTRAZIONI COMUNALI,UNA MISSIVA DI ATTIVAZIONE DI SARDEGNA ISOLA FRANCA INTEGRALE AGLI ORGANI COMPETENTI.QUINDI DI FATTO L,ISOLA SARDA é ZONA FRANCA INTEGRALE USANDO COME PERIMETRAZIONE I CONFINI NATURALI DELIMITATI DAL MARE.AD OGGI IL GOVERNATORE CONTINUA A CREARE SCOMPIGLIO ISTITUENDO TAVOLI TECNICI PER DEPISTARE LE ISTITUZIONI COMUNALI PARLANDO DI PUNTI FRANCHI.MENTRE SI SAREBBE DOVUTO ADOPERARE A INTIMARE ALL' UFFICIO DELLE DOGANE E AGLI ORGANI PREPOSTI SARAS LA CANCELLAZIONE DAI PRODOTTI ENERGETICI DERIVANTI DEL PETROLIO E DALLE ALTRE FONTI ,LE ACCISE E L,I.V.A...TUTTO QUESTO NON LO HA FATTO PER VOLERE DI QUEI POLITICI ITALICI CHE IN QUESTE SETTIMANE HANNO INDEGNAMENTE CALPESTATO NON SOLO LA NOSTRA TERRA MA ANCHE LA DIGNITA' DEL POPOLO SARDO TUTTO ,CON IL PROGETTO BEN CHIARO DI PORTARCI ALL' ESTINZIONE ....
OGGI 22 FEBBRAIO I PATRIOTI INTIMANO AL GOVERNATORE CAPELLACCI CHE HA TEMPO SINO AL 23 FEBBRAIO 2013 DI EFFETTUARE LA RICHIESTA DI CANCELLAZIONE DELLE ACCISE E DELL,I.V.A DAI PRODOTTI SOPRA CITATI....SE COSI NON FOSSE LO RITERREMO DIRETTO RESPONSABILE DELLE CONTINUE PERDITE ECONOMICHE ,UMANE,DEL POPOLO SARDO..ANNUNCIANDO PERTANTO SE CIO NON AVVENISSE MANIFESTAZIONI DI PROTESTA IN TUTTO IL TERRITORIO SARDO INCROCIANDO LE BRACCIA FERMANDO QUALSIASI ATTIVITA' CHIEDENDO LE DIMISSIONI DI TUTTI I FACENTI PARTE DEL GOVERNO CAPPELLACCI COLPEVOLI A QUESTO PUNTO DI AVER PORTATO IL POPOLO SARDO AL BARATRO E AVERNE FAVORITO LO SPOPOLAMENTO ED IN TANTISSIMI (TROPPI)CASI SINO AL SUICIDIO


----------------------------------------------------
Altro invito ad agire pubblicato su facebook:

Cagliari 22.02.2013 ore 13.12 - Ultime notizie sulla Zona Franca Integrale.
Visto che per la Zona Franca Integrale della Sardegna, da Roma il Ministero delle Finanze non si fa sentire con l'Ufficio delle Dogane di Cagliari, il Presidente Cappellacci deve immediatamente (visto che ne ha il potere come in precedenza fece la regione della Val d'Aosta), comunicare alla SARAS e all'ENEL, che la Sardegna si è "ATTIVATA PER POTER OPERARE IN REGIME DI ZONA FRANCA INTEGRALE" e che pertanto sulla base del D gls 75/98 essi devono immediatamente dare le forniture di carburanti e di energia elettrica SENZA IVA, SENZA ACCISE E SENZA DAZI DOGANALI!! Il Presidente fino a poco fa, (nonostante la Dott.ssa Randaccio e l'Avv. Scifo abbiano fornito e concordato quanto serve) non risulta aver ancora inviato nulla!! Dalle ultime informazioni avute pare che non sia tanto convinto di farlo!!
LO DEVE FARE SUBITO!!! E' IL POPOLO SARDO CHE LO CHIEDE!!!
giuseppe marini

Read more...

20/02/13

ZONA FRANCA INTEGRALE aggiornamenti

Comunicato odierno dell' avvocato Scifo:
Oggi al Tar si è tenuta l'udienza cautelare per la class action proposta per ottenere l'attuazione del dlgs 75/1998 sulla zona franca il tribunale su mia richiesta, dato che la regione il 12.02.2013 ha deliberato sul punto, ha rinviato la decisione al merito e verrà fissata altra udienza.
In ogni caso, come ho commentato in altro post ribadisco: 
Volere è potere, se la zona franca si farà o meno dipende da tutti voi e dalla pressione costante che l'opinione pubblica saprà esercitare sui politici. Continuate a diffondere questa buona idea e si realizzerà perchè non ci sono alternative: diversamente tutto verrà affossato. Io non sono candidato e non mi interessano elezioni perciò le spiegazioni chiedetele a chi voterete, chiedetegli perchè è stato distrutto il tessuto industriale dell'italia e quale sarebbe, senza una zona franca che è l'unica strada per attirare gli investimenti dal resto del mondo, la prospettiva futura. Non vedete che il sistema economico sta implodendo e che questo è un progetto concreto basato su cose che già esistono in Italia, in Europa e nel mondo. Un progetto che permette di salvare questa società senza rivoluzioni pericolose. In ogni caso credo che i partiti saranno spazzati via dai nuovi arrivi e ci sarà una vera rivoluzione incontrollabile.
...........................................................................................................
Segue diffida presentata ieri 19-02-2013
Ecco la diffida inviata:

Spett.le
Presidente della Regione Autonoma della Sardegna 
Viale Trento 69
Cagliari 

E p.c. Spett.le
Agenzia delle Dogane
Via Mario Carucci n.71
00143 ROMA

Spett.le
Agenzia delle Dogane
Direzione Interregionale per la Toscana, la Sardegna e l’Umbria
Ufficio delle dogane di Cagliari
Via Riva di Ponente s.n.c.
09123 Cagliari

Oggetto: tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità in zone franche ai sensi della Direttiva 2003/96/CEE del Consiglio del 27.10.2003 art.18 allegato 2.
Egregio Sig. Presidente ,
in nome e per conto del Movimento Artigiani Commercianti Liberi Sardegna in persona del Presidente Andrea Impera, dell’Associazione Giuristi Indipendenti, dei signori Sandro Piga, Carletto Ledda, Giuseppe Carboni, Luigi Toro e Maria Rosaria Randaccio, già ricorrenti nel ricorso n.91/2013 attualmente pendente ai sensi della legge 198/2009 nanti il Tar della Sardegna, si interessa codesta Amministrazione affinchè voglia comunicare ai direttori delle raffinerie petrolifere della Sardegna ed ai gestori elettrici che, a seguito dell’attivazione della zona franca su tutto il territorio regionale, avvenuta con delibera della Giunta Regionale della Regione Autonoma della Sardegna n.9/7 del 12.02.2013, gli stessi sono tenuti alla distribuzione dei prodotti petroliferi ed energetici di cui all’oggetto con le modalità fissate dall’art. 18 della direttiva 2003/96/CE del Consiglio del 27.10.2003 che recita: “in deroga alle disposizioni della presente direttiva gli Stati membri sono autorizzati a continuare ad applicare le riduzioni nei livelli di tassazione o le esenzioni fissate nell’allegato II”.
Specificamente, in questa norma si prevede che gli Stati membri sono autorizzati a continuare ad applicare le esenzioni fissate nell’allegato 2 della stessa direttiva e, per l’Italia, la deroga citata riguarda il consumo dei prodotti energetici e dell’elettricità nella regione della Valle d’Aosta e nella provincia di Gorizia, il cui territorio è classificato come zona franca extra-doganale dal d.p.r. n.43/1973 art.2 e, come tale, equiparato ai punti franchi ed alle zone franche. Testualmente, tale ultimo articolo 2 recita al comma 5: ”…sono assimilati ai territori extra-doganali i depositi franchi, i punti franchi e gli altri analoghi istituti, di cui agli articoli 132,164,166 e 254”.
Le disposizioni che regolano tutte le zone franche sono indicate nel codice comunitario di cui ai regolamenti n.ri 2913/92 e 2454/93.
E’ noto che la legge costituzionale n.3 del 1948 ha previsto i punti franchi all’art. 12 e, successivamente, il dlgs 75/98 ha istituito le zone franche per la Sardegna: trattandosi dei medesimi istituti esse devono necessariamente essere equiparate in tutto e per tutta la disciplina applicabile a quelle succitate e indicate nell’art. 2 d.p.r. 43/1973. Si ricorda, infatti, che ormai all’interno dell’Unione Europea esistono solo due tipologie di istituti, secondo il codice doganale vigente, ovvero i depositi franchi e le zone franche.
I diversi termini utilizzati dai singoli Stati nazionali non hanno più alcuna rilevanza giuridica, a seguito della armonizzazione delle legislazioni avvenuta a livello comunitario, ed è assolutamente chiaro ed ineludibile che la disciplina normativa debba essere uguale in presenza di medesimi istituti.
Per questi motivi si
Diffida
codesta spett.le Amministrazione Regionale, in persona del suo Presidente pro tempore, ad adottare ogni provvedimento attuativo della normativa comunitaria di cui in oggetto e, di conseguenza, necessario.
Con osservanza
Cagliari 19 febbraio 2013
Avv. Francesco Scifo

------------------------------------
link riferimenti normativi:

Direttiva 2003/96/CEE del Consiglio del 27.10.2003 art.18 allegato 2
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2003:283:0051:0070:IT:PDF

D.P.R. 23-1-1973
http://www.aams.gov.it/sites/aams2008/files/documenti_old/private/downloads/documentazione/Normativa_tabacchi/Nazionale/contrabbando/D.P.R.%2023-1-1973%20n.%2043%20.pdf

regolamenti n.ri 2913/92 e 2454/93
regolamenti n.ri 2913/92 e 2454/93




Read more...

18/02/13

TREMONTI ATTACCA MONTI

Versione integrale nei seguenti filmati della conferenza stampa, tenuta a Cagliari nella sala conferenze dell'aeroporto di Cagliari, il 17-02-2013.

Restano inevase alcune domande, tra le quali; cosa ne pensa dell'alienazione dei beni dello stato avvenuta nel 92.


Read more...

12/02/13

ZONA FRANCA INTEGRALE quasi OK


SPERIAMO TUTTI CHE QUESTA SIA LA VOLTA BUONA

Read more...

11/02/13

Sit-in dei MOVIMENTI presso Tribunale Oristano


Oggi 11-02-2013 presso il Tribunale di Oristano c'è stato un sit-in dei Movimenti a tutela dei diritti dei Cittadini vittime dei tentativi di svendita dei beni immobili.
I Movimenti hanno depositato un documento a tutela e ripristino della legalità.


Read more...

09/02/13

Attivazione Zona Franca Integrale


Sappiate tutti... che quanto fatto da Cappellacci per l'attivazione.... della Zona Franca Integrale, non va bene.... poichè mancano alcuni passaggi e documenti necessari!! 
Non vorrei che gli errori siano stati fatti ad arte e che però faccia ugualmente bella figura per la pubblicità elettorale del PDL - PSD'AZ - RIF. SARDI ed MPA!!! potrebbero esserne capaci. Giusto per fare un favore ad altri come Gioia Tauro, che con la Sardegna Zona Franca, perderebbero potere nel Mediterraneo!! a presto.
Vi terremo informati.
Ieri (venerdì 08.02.2013) alle ore 10.30 ci siamo recati (circa 50 persone faccenti parte di diversi comitati per la Zona Franca) a Villa Devoto per partecipare alla conferenza stampa, con il Presidente Cappellacci, come ci era stato comunicato dall'Ass.re Alessandra Zedda. Sin da subito, abbiamo trovato ad aspettarci la Polizia di Stato, che con tanto di furgone e poliziotti antisommossa, ci vietava l'ingresso. Saremo dovuti entrare in 3 o 4 per partecipare al tavolo della conferenza stampa, per comunicare al popolo sardo che la Sardegna finalmente si è attivata per operare in regime di Zona Franca, mentre gli altri avrebbero atteso fuori in attesa della conclusione. Siamo andati a Villa Devoto per ringraziare il Presidente Cappellacci, che dopo che noi il giorno 30.01.2013 abbiamo mollato l'occupazione dell'Ufficio della Presidenza della Regione Sardegna, ci aveva garantito il suo personale impegno, per comunicare l'attivazione della Sardegna in regime fiscale di Zona Franca. Mentre invece si sono riuniti: Il Presidente Cappellacci, i consiglieri Regionali del Pdl, PSD'AZ, MPA, RIFORMATORI SARDI, per comunicare alla stampa che la Regione aveva deliberato a favore della Zona Franca Integrale per la Sardegna. Senza far presente che questo lo avevano fatto sotto la nostra insistente richiesta, per cui avevamo anche occupato per due giorni l'Ufficio della Presidenza della Regione. Facendo così credere ai Sardi, di essere loro gli artefici di questo storico risultato. Non facendo però presente che l'attivazione doveva essere fatta già dal 1998 e che tutte le precedenti Amministrazioni Regionali (compresa l'attuale), non hanno voluto procedere. Se questo non si fosse fatto entro il 24.06.2013, avremo perso il diritto in precedenza (1998) dato dalla Comunità Europea. Pur di farsi propaganda elettorale, non hanno avuto ne la bontà di renderci partecipi, seppure siano state fatte circa 240 delibere di consiglio comunale da parte di altrettanti comuni della Sardegna. Nessun rispetto neppure per la Dott.ssa Randaccio e per l'Avv. Sciffo, che oltre ad aver girato per più di un anno, per i comuni della Sardegna, per spiegare cosa è la zona franca, e preparando quanto necessario per l'attivazione e consegnando i necessari documenti alla Regione. Ci siamo pertanto recati presso la sede dell'Unione Sarda e di Videolina, per fare una nostra conferenza stampa e per comunicare ai sardi che siamo stati messi da parte volontariamente dal Presidente Cappellacci e dalla sua Giunta, per apparire gli unici artefici di questo grandioso evento, che senza la nostra insistenza, non avrebbero mai fatto. Insisteremo, affinchè ci venga dato spazio, per poter essere inseriti all'interno della commissione regionale per la messa in atto della normativa per poter operare in Regime di Zona Franca Integrale. Un no a questa richiesta creerà solo altri malumori fra il popolo sardo, che in tutti questi anni è stato preso in giro, senza aver potuto godere dei benefici della Zona Franca e la Regione che "schiava di Roma", continua a tenere la Sardegna e i Sardi sotto il suo potere dittatoriale (complici i Sardi referenti dei partiti di oltremare e aimè con anche il PSD'AZ e i RIFORMATORI SARDI!! Gli appetiti per l'utilizzo della Sardegna con la Zona Franca, si sono già scatenati... e la politica regionale, ne è coinvolta in pieno!! Penso che stavolta l'incazzatura del popolo sardo sarà molto elevata. I Sardi non si accontenteranno soltanto degli sgravi fiscali, ma vogliono essere i protagonisti di questo storico avvenimento e del futuro sviluppo, partecipando alla messa in atto delle norme e compartecipando alle nuove iniziative imprenditoriali che ci saranno con tutti gli stranieri che chiederanno di poter investire in Sardegna poichè in regime di Zona Franca Integrale!! (Giuseppe Marini)

Read more...

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare il 26/03/11

Grande manifestazione a Cagliari contro il nucleare

Oggi 26 marzo 2011, grande manifestazione a Cagliari contro le centrali nucleari, circa 4000 persone presenti. Senza dubbio è un grande passo avanti da parte dei sardi.

leggi

UNITA' DI SARDEGNA 150° anniversario

UNITA' DI SARDEGNA 17/03/2011 150° anniversario

Per i Sardi delle isole e della penisola è arrivata l'ora di fare giustizia a se stessi e alla storia.Nel 1861, dopo tante battaglie compattute dai valorosi Sardi, venne quasi ultimato il progetto di unificazione del regno di Sardegna.

leggi

  © sardegnanotizie.org -PBT- by sn.o 2009

Back to TOP